Nodi cravatta

Sono stati contati, e si possono realizzare effettivamente, fino a 85 nodi. Ecco i principali:

  • Four-in-hand (tiro a quattro): quattro passaggi, il nome deriva dall'omonimo Club londinese del XIX secolo. È il più diffuso oggi.
  • Mezzo Windsor: sei passaggi: è una versione meno corposa del Windsor.
  • St. Andrew: sette passaggi, questo particolare nodo fa sporgere leggermente la cravatta dal collo prima di ricadere sul petto.
  • Windsor: otto passaggi, divenne popolare negli anni '30 quando il duca di Windsor cominciò a prediligere nodi piuttosto voluminosi.
  • Balthus: nove passaggi, un nodo veramente grande, ideato dall'omonimo pittore surrealista del Novecento.

Alla fine degli anni novanta, due ricercatori, Thomas Fink e Yong Mao del Laboratorio Cavendish dell'Università di Cambridge, hanno dimostrato attraverso modelli matematici che una cravatta convenzionale ha esattamente 85 nodi possibili. In questo modo sono anche stati scoperti dei nuovi nodi, uno dei quali è stato ribattezzato "nodo Fink". (fonte wikipedia.it)

Nodo Windsor

Con l'espressione nodo Windsor (detto anche Windsor pieno o Doppio Windsor per distinguerlo dal nodo mezzo Windsor) si intende un particolare metodo di annodare la cravatta la cui paternità è attribuita, anche se con qualche dubbio, al duca Edoardo di Windsor, il futuro re Edoardo VIII del Regno Unito. Il nodo divenne famoso negli anni trenta quando Edoardo di Windsor, il cui stile e la cui eleganza facevano tendenza nel campo della moda maschile, cominciò a prediligere nodi piuttosto voluminosi. Non è chiaro, però, se il nodo sia di sua invenzione o se lui si sia solamente limitato ad utilizzarlo.

Il nodo Windsor, paragonato agli altri metodi di annodare la cravatta, se eseguito bene permette la realizzazione di un nodo grande, triangolare e perfettamente simmetrico. La sua realizzazione prevede otto passaggi ed è perciò indicato l'utilizzo di una cravatta lunga. Generalmente il nodo Windsor viene ritenuto adatto alle occasioni più formali.

Fonte: wikipedia.it

Nodo semplice

Con l'espressione nodo four-in-hand (detto anche nodo semplice, nodo americano o nodo del principiante) si intende un particolare metodo di annodare la cravatta. Per via della sua semplicità è attualmente il più diffuso al mondo. Considerato poco elegante, la sua realizzazione permette un nodo piccolo, asimmetrico ed adatto alle occasioni non troppo formali.

Fonte: (wikipedia.it)

Nodo mezzo Windsor

Con l'espressione nodo mezzo Windsor si intende un particolare modo di annodare la cravatta derivato dal nodo Windsor. Il mezzo Windsor permette la realizzazione di un nodo più grande rispetto ai metodi four-in-hand e Pratt, ma più piccolo del Windsor.

Prevedendo meno passaggi del nodo Windsor, il mezzo Windsor è realizzabile anche con cravatte non particolarmente lunghe. Se eseguito bene permette la realizzazione di un nodo triangolare e quasi simmetrico. Generalmente viene ritenuto adatto alle occasioni più formali.

Fonte: wikipedia.it

Nodo di Sant'Andrea

Con l'espressione nodo di sant'Andrea (o nodo St.Andrew) si intende un particolare metodo di annodare la cravatta. Molto raro, si tratta di un nodo stretto che appoggia trasversalmente sul colletto. Se eseguito correttamente fa sporgere leggermente la cravatta dal collo prima di ricadere sul petto. La sua realizzazione ha la particolarità di cominciare con la cravatta indossata a rovescio, ossia con la cucitura nella parte superiore.

Sito sicuro

carte credito

paypal

 

Servizio Clienti